La Pizza Rossa Gluten-Free


Un ricordo di quando andavo a scuola, la merenda per eccellenza, si sceglieva tra pizza rossa o pizza bianca. Oggi vediamo la pizza rossa in versione senza glutine.
Hai bisogno di: 500 gr. di miscela per pane senza glutine, 400 gr. di acqua, 5 gr. di lievito, 10 gr. di sale, 20 gr. di olio evo, 3 cucchiai di salsa di pomodoro, origano q.b..
Inizia come sempre a sciogliere il lievito in una parte di acqua per farlo rinvenire, aggiungendolo poi piano piano alla farina iniziando ad impastare, inserisci la rimanente acqua poco alla volta insieme all'olio, per finire, quando ancora l'impasto sarà abbastanza liquido aggiungi il sale e concludi l'impasto. Rovescia l'impasto molto idratato in una teglia rotonda e copri con pellicola, metti in frigo per 12 ore, poi togli dal frigo e fai lievitare altre 12 ore fuori. Aggiungi 3 cucchiai di pomodoro un pizzico di sale e un po di origano, cuoci in forno caldo a 250°C per circa 25 minuti.


Buon Appetito!!!

La Pizza Rossa Gluten-Free


Un ricordo di quando andavo a scuola, la merenda per eccellenza, si sceglieva tra pizza rossa o pizza bianca. Oggi vediamo la pizza rossa in versione senza glutine.
Hai bisogno di: 500 gr. di miscela per pane senza glutine, 400 gr. di acqua, 5 gr. di lievito, 10 gr. di sale, 20 gr. di olio evo, 3 cucchiai di salsa di pomodoro, origano q.b..
Inizia come sempre a sciogliere il lievito in una parte di acqua per farlo rinvenire, aggiungendolo poi piano piano alla farina iniziando ad impastare, inserisci la rimanente acqua poco alla volta insieme all'olio, per finire, quando ancora l'impasto sarà abbastanza liquido aggiungi il sale e concludi l'impasto. Rovescia l'impasto molto idratato in una teglia rotonda e copri con pellicola, metti in frigo per 12 ore, poi togli dal frigo e fai lievitare altre 12 ore fuori. Aggiungi 3 cucchiai di pomodoro un pizzico di sale e un po di origano, cuoci in forno caldo a 250°C per circa 25 minuti.


Buon Appetito!!!

Quando Hai Solo 5 Minuti....

....Per Un Contorno


Oggi vediamo come utilizzare la pentola a pressione, attrezzo odiato da molti, ma invece utilissimo e sicurissimo se vengono rispettate determinate accortezze. Partiamo dicendo che i cavoli erano stati lavati esciugati e messi in congelatore pronti per quando si ha poco tempo di cucinare.


La pentola a pressione è una pentola dove, grazie al suo coperchio ermetico si va a creare un vapore ad alta pressione cuocendo molto velocemente e lasciando gran parte dei principi nutritivi inalterati. Nella pentola pressione si può cuocere qualsiasi pietanza, da un ragù a uno spezzatino o usando l'apposito cestello forato si può cuocere a vapore come in questo caso.


Inserisci le verdure lavate e tagliate sopra alla griglia, aggiungi un bicchiere d'acqua, chiudi il coperchio lasciando la valvola aperta, metti la pentola nel fuoco più alto con la fiamma al massimo fino a quando non sentirai un caratteristico  fischio.


A questo punto sposta la pentola sul fuoco più piccolo con la fiamma al minimo chiudi la valvola,


metti il timer a 5 minuti (nel caso dei cavoli), finito il tempo spegni il fuoco e solleva la valvola stando attento a non scottarti con il vapore che uscirà.
Scalda un filo d'olio e uno spicchio d'aglio in una padella e salta i cavoli a fiamma alta per qualche minuto.
Buon Appetito!!!


Risotto In 12 Minuti.....

...Con Funghi Champignon
gluten-free


Un risotto di recupero per utilizzare dei funghi nel frigo e del riso che non è propio quello speciale per risotti come può esserlo invece un carnaroli o un vialone nano, ma ho utilizzato un parboiled, un riso molto usato nella ristorazione collettiva dato il suo pregio di rimanere sempre molto al dente, prestandosi quindi a qualche errore. E' un riso con poco amido che si presta per insalate di riso, ma noi oggi lo usiamo per fare un risotto in 12 minuti.

Lista della spesa per 2 persone: una decina di funghi champignon, 160 gr. di riso parboiled, uno spicchio d'aglio, olio evo, una noce di burro, prezzemolo.

Inizia pulendo i funghi, sul metodo ci sono molte correnti di pensiero, si possono spellare e pulire con uno straccio tagliando naturalmente il pezzo finale del gambo chiamata volva, oppure immergendoli in acqua fredda con tutta la pelle sempre privandolo della volva per qualche minuto, per togliere la terra e asciugarli su della carta assorbente mettendoli nel frigo così per asciugarli bene, usa la tecnica che preferisci. 

Per questa preparazione non useremo brodo ma direttamente acqua dal rubinetto, prendete una casseruola (pentola a bordi alti) per 160 gr. di riso mettete 550 gr. di acqua e un pizzico di sale e fate bollire per circa 12 minuti. 



A parte mettete a scaldare una padella con un filo d'olio e uno spicchio d'aglio tagliato a lamelle e fateci saltare i funghi tagliati per pochi istanti lasciandoli belli tosti, condisci con sale e pepe.


A questo punto inserisci i funghi nel riso appena cotto e manteca con una noce di burro e un filo d'olio evo.


Buon Appetito!!!

Pizza Al Piatto Gluten-Free 24 ore


Era un po di tempo che volevo comprarla e quindi mi sono fatto un piccolo regalo, la pietra refrattaria, pietra naturale resistente alle alte temperature, dove puoi cuocere direttamente a contatto pane, pizza, biscotti ecc.. Solo un piccolo accorgimento, il lavaggio deve avvenire a pietra fredda, non ama i cambiamenti repentini di temperatura, il lavaggio va fatto solo con acqua e una spazzola, mai usare detersivi perchè essendo porosa andrà a rilasciare la sostanza in cottura. Passiamo alla ricetta: 500 gr. miscela per pane senza glutine, 400 gr. acqua, 5 gr. lievito chimico secco, 25 gr. olio evo, 10 gr. di sale. 
Inizia a sciogliere il lievito in 2 dita di acqua per farlo rinvenire, nel frattempo con un cucchiaio inizia a impastare la farina con l'acqua, aggiungi il lievito e l'olio, quando inizia a prendere consistenza aggiungi il sale e continua a impastare. Rovescia l'impasto sul tagliere e continua a lavorarlo con delicatezza con i palmi delle mani. Copri l'impasto con uno straccio pulito per 10 minuti, nel caso della farina senza glutine quei dieci minuti faranno si che si idrati perbene. A questo punto dividi l'impasto in 4 parti da circa 250 gr. l'una e forma le palline in gergo tecnico questa operazione si chiama pirlatura, la pizza risulterà piccolina con un cornicione alto e non da 33 come la classica pizza. Disponi le palline in una teglia distanziate di 5 cm l'una dall'altra, copri con pellicola e metti nel frigo fino alla mattina successiva. Togli dal frigo e lasciale lievitare a temperatura ambiente fino a sera. Quindi 12 ore in frigo 12 ore fuori. 


Accendi il forno con la pietra dentro a 300°C, dipende dal tuo forno comunque sia mettilo al massimo. Ci vorrà una mezzora per avere la pietra pronta, a questo punto stendi la pizza a mano su un tagliere di legno o di marmo aiutandoti con della farina di riso finissima, piano piano dal centro verso l'esterno con la pressione delle mani lasciando il classico cornicione, oppure con l'aiuto di un mattarello se trovi difficoltà, farcisci a piacere e aiutandoti con una pala di legno o di acciaio sempre spolverata di farina di riso infornala. In base alla temperatura del tuo forno il tempo può variare dai 5 agli 8 minuti, sempre con l'aiuto della pala toglila dal forno e buon appetito!!!


Buon Appetito!!!



La Focaccia Gluten-Free


Focaccia senza glutine con metodo diretto molto semplice da realizzare, adatta ad essere farcita o mangiata al posto del pane.
Ricetta: 450 gr. miscela per pane senza glutine, 360 gr. di acqua, 7 gr. di sale, 4 gr. di lievito secco, olio evo qb.
Inizia pesando tutti gli ingredienti in modo da facilitare il lavoro. Sciogli il lievito in due dita d'acqua facendolo rinvenire, aiutandoti con un cucchiaio amalgama la farina con il lievito e la restante acqua, unisci il sale e 3 cucchiai abbondanti di olio evo, l'impasto risulterà molto idratato poco appiccicoso. Ungiti bene le mani e cerca di ricavare una pagnotta uniforme e adagiala in uno stampo rotondo ricavandoci una pizza schiacciando delicatamente con le mani sempre bene oliate. Copri con pellicola e metti in frigo per la maturazione per almeno 18 ore. Passate le ore, togli dal frigo e lasciala lievitare a temperatura ambiente per altre 6 ore. Ricava dei solchi con le dita tipici della focaccia e aggiungi qualche chicco di sale grosso e un po di rosmarino cuoci partendo da forno freddo per 25 minuti circa a 200°C.

Farcisci a piacere


Buon Appetito!!!

Gli Strozzapreti Gluten-Free


Lo strozzapreti formato di pasta tipico del centro nord italiano, impasto a base di acqua farina e sale. Oggi li vediamo in chiave senza glutine.
Per la ricetta: 250 gr. di miscela per pasta senza glutine, 200 gr. di acqua tiepida, 2 prese di sale.
Impasta tutti gli ingredienti inizialmente aiutandoti con un cucchiaio, quando l'impasto ha preso consistenza inizia a lavorarlo con il palmo della mano fino a renderlo liscio ed omogeneo. Lascialo riposare una decina di minuti coperto con un panno di cotone. Dopodichè procedi con la stesura della sfoglia con lo stendipasta o a mattarello, forma delle striscioline larghe 1 cm circa e sfregandole tra le mani si formeranno gli strozzapreti, in pratica è un avvolgimento su se stessa della pasta, con un po di pratica diventerà semplicissimo crearle.


Li ho accompagnati semplicemente con un condimento di funghi pioppini, salsiccia e ricotta salata a scaglie. Padella calda con un filo d'olio evo e uno spicchio d'aglio cuocere la salsiccia a pezzetti, inserire i pioppini salare e pepare, cuocere gli strozzapreti in abbondante acqua salata controllando la cottura assaggiandoli perchè possono risultare crudi all'interno, saltare il tutto e servire con una bella grattugiata di ricotta salata.


Buon Appetito!!!

Le Orecchiette Gluten-Free


Semplicemente orecchiette, formato di pasta tipico pugliese composto da acqua e farina di grano duro, io personalmente sono cresciuto a orecchiette e maccheroni realizzate con maestria dalla mia cara zia e da quando ho deciso di eliminare il glutine dalla mia dieta non mi sono perso d'animo, tuta al pasta è realizzabile anche senza glutine, ma passiamo alla ricetta.

Per 500 gr. di orecchiette: 250 gr. di miscela per pasta senza glutine, 200 gr. di acqua tiepida, 2 prese di sale.
Impasta tutti gli ingredienti inizialmente aiutandoti con un cucchiaio, quando l'impasto ha preso consistenza inizia a lavorarlo con il palmo della mano fino a renderlo liscio ed omogeneo. Lascialo riposare una decina di minuti coperto con un panno di cotone. Dopodichè procedi con la realizazzione  delle orecchiette, dividendo l'impasto in 4 pezzi e formando dei bigoli come per fare gli gnocchi e aiutandoti con un coltello da tavola taglia dei piccoli gnocchetti e schiacciali con il coltello rigirandoli poi sul pollice. 


Ho accompagnato queste orecchiette con un condimento composto da broccolo romano, pancetta e funghi pioppini.
Ho sbollentato velocemente il broccolo in acqua bollente salata, ho frullato con il minipimer una parte di broccolo con un po di acqua di cottura e olio evo e corretto di sale. Ho saltato in padella con uno spicchio d'aglio la pancetta e i fughi e infine unito il restante broccolo, ho cotto le orecchiette e saltate in padella con gli altri ingredienti.


Buon Appetito!!!

Tarallini Gluten-Free


Vediamo come preparare questi sfiziosi tarallini ottimi sostituti del pane.
Iniziamo con gli ingredienti:
280 gr. di poolish (per vedere ingredienti e procedimento vai qui)
190 gr. di miscela senza glutine
2 albumi d'uovo
40 ml. di vino bianco
70 gr. di olio evo
5 gr. di sale
Pepe macinato abbondante
Rosmarino fresco tritato 

Procedimento:
Impasta il poolish con tutti gli ingredienti nell'ordine seguente: farina, rosmarino, pepe, vino bianco, olio evo, albumi e sale fino ad ottenere un'impasto morbido e poco appiccicoso, dovrai utilizzare altra farina per i prossimi procedimenti.


A questo punto dividi l'impasto in 6 parti, prosegui come per preparare gli gnocchi, formando dei bigoli e ricavandoci dei cilindri di circa 6-7 cm. 


Quindi forma i tarallini congiungendo le due estremità, non c'è bisogno di nessun liquido si uniscono benissimo. Metti a bollire dell'acqua e cuoci poco alla volta i tarallini e scolali una volta affiorati.


Scolali su un panno pulito per qualche secondo e cuoci in forno preriscaldato a 200°C fino a completa doratura.


Buon Appetito!!!

Trovi la ricetta da scaricare su Ricette Gluten-Free

Le Baguette Gluten-Free


Oggi vediamo come preparare delle baguette senza glutine con metodo indiretto, ma questa volta con il poolish detto anche biga liquida. Si realizza mescolando acqua, farina e lievito ottenendo così un'impasto semi liquido e facendolo lievitare dalle 12 alle 24 ore. Il lievito si dosa in relazione al tempo di lievitazione più il tempo sarà lungo meno lievito andremmo a mettere, possiamo calcolare una percentuale pari al 1,5% su 100 g di farina per una lievitazione di 24 ore. Nota bene che le percentuali di lievito variano a seconda di quale farina viene usata. 

Ingredienti per il poolish:
150 gr. di miscela senza glutine, 170 ml. di acqua, 2,5 gr. di lievito di birra.
Ingredienti per l'impasto:
Tutto il poolish, 500gr. di miscela senza glutine, 370 gr. di acqua. 4 gr. di lievito di birra, 10 ml. di aceto bianco, 10 gr. di miele.

Inizia preparando il poolish, miscelando velocemente gli ingredienti avendo cura di sciogliere bene il lievito nell'acqua prima di inserire la farina. Copri con pellicola e lascia riposare alla temperatura di circa 20°C per almeno 18 ore.


Dopo 18 ore troverai l'impasto raddoppiato di volume.


Adesso impasta tutto il poolish con gli ingredienti nel seguente ordine: farina, acqua con il lievito bene sciolto, l'aceto e infine il miele leggermente ammorbidito nel microonde. Copri con un panno e lascia lievitare a temperatura ambiente per almeno 3 ore.


A questo punto dividi l'impasto in tre parti formando tre palline uniformi e stendile una ad una con il mattarello come per fare una pizza. Avvolgi su se stessa la pallina stesa come per formare un rotolo e riponilo nell'apposito stampo per baguette.


Copri con un panno e lascia riposare un'altra ora.


Preriscalda il forno a 250°C, quando sarà a questa temperatura, pratica dei tagli obliqui sulle baguette e cuoci per circa 20 minuti. Dovranno risultare dorate e al tatto croccanti.


Buon Appetito!!!


Orata Pescata......

.....al forno
gluten-free

L'Orata Pescata al forno

Partiamo dalla lista della spesa:
1 orata pescata fresca (prezzo indicativo circa 28€/Kg.)
2 patate
2 zucchine
2 pomodori a scelta
Qualche oliva nera 
Rosmarino, timo, aglio, erba cipollina, prezzemolo
Sale & pepe
Olio evo

Partiamo sul come riconoscere il pesce se è fresco. Prima di tutto a colpo d'occhio la pelle deve essere di un colore brillante bello da vedere, gli occhi non infossati e brillanti, al tatto la carne deve essere elastica e compatta, se esercitando una pressione con il dito la carne ritorna è un buon segno, all'olfatto si deve sentire profumo di mare, le branchie devono essere di colore rosso e non tendente al marrone. Dopo che hai verificato questi aspetti assicurati anche che sia pescato e non allevato. Il pesce pescato ha livelli di omega 3 superiori ad un pesce allevato quindi ottimo per la salute, le interiora saranno di quantità ridotta, non dovranno essere molto grasse, rigonfie e di colore bianco.

Ok ci sei, hai un buon prodotto tra le mani.
Come lo pulisci?
Con un coltello gratta via le lische, incidi lungo la pancia ed estrai tutte le interiora, stando attento a togliere anche tutti i residui verdi o neri perchè sono amari, togli via anche il sangue visibile. Con un pò di forza estrai le branchie e lavalo con acqua fredda, asciugalo molto bene (trucco per mantenerlo fresco più al lungo possibile).

Lava e taglia tutte le verdure unisci le olive e condisci il tutto con pepe, olio evo e uno spicchio d'aglio tritato. Condisci anche l'orata aprendola con le mani con pepe, sale e olio, inserisci nella pancia un po di aromi, mettilo su una teglia da forno, cospargi di verdure e cuoci per 30-35 minuti a 200°C.. Nel mio caso ho una pezzatura di 800 gr. in genere una pezzatura di 300-400 gr. cuoce in 12-13 minuti. 

orata pescata al forno
orata pescata al forno

Buon Appetito!!!

Torta Pasticciotto Gluten-Free


Oggi incontriamo un classico della cucina salentina, il pasticciotto o bocconotto, un dolce a base di pasta frolla e crema pasticcera, ma si può farcire anche con marmellata o nutella. Il dolce originale è di forma ovale monoporzione, oggi facciamo la torta pasticciotto.
Faccio un veloce elenco degli ingredienti, per la ricetta completa con le grammature vai al link Ricette Gluten-Free.
Lista della spesa:
Farina di riso
Farina di mais finissima tipo fioretto
Burro
Uova
Bacca di vaniglia
Latte
Panna
Zucchero a velo
Zucchero semolato
Amido di mais
Amido di riso
Lievito per dolci

Parti pesando e dividendo tutti gli ingredienti senza dover ogni volta lavarti le mani per fare le dosi. 

Procedi con la preparazione della pasta frolla.
Lavora a pomata il burro con lo zucchero, aggiungi le uova e infine le farine con il lievito, impasta velocemente tutti gli ingredienti, occhio al burro che con il calore delle mani si scioglie facilmente. Copri la pasta frolla con pellicola e riponi in frigorifero per almeno un'ora.


Nel frattempo prepara la crema pasticcera, metti a bollire latte e panna e porta a bollore, a parte sbatti le uova con lo zucchero e aggiungi il mix di amidi senza formare grumi. Inserisci il composto nel mix di latte e panna e portare la crema a una temperatura di 85°C circa, la crema pasticcera risulterà più vellutata grazie all'utilizzo degli amidi oltre che essere naturalmente gluten-free. Raffredda la crema coperta con pellicola a contatto più velocemente possibile se hai l'abbattitore perfetto se no in una bagnomaria di acqua e ghiaccio.


Stendi la pasta frolla su un tagliere spolverato di farina di riso o stendila tra 2 fogli di carta forno e rivesti una teglia a cerniera imburrata meglio se antiaderente, inserisci la crema fino quasi all'orlo e copri il tutto con un disco di pasta frolla, cuoci in forno ventilato a 165°C per 20-25 minuti.


Buon Appetito!!!